Noipartigiani.it, è online il Memoriale della Resistenza italiana

Noipartigiani.it, è online il Memoriale della Resistenza italiana

19 aprile

Da questa mattina è online il portale Noi Partigiani, nato dalla collaborazione fra l'Anpi nazionale e lo Spi Cgil nazionale. Una raccolta di testimonianze video per non disperdere la memoria di tutti quegli uomini e quelle donne che hanno lottato in prima persona per difendere la libertà nel nostro Paese.

Ne emerge un mosaico di volti, di voci e di nomi che attraverso le loro testimonianze ricostruiscono la Storia, quella con la S maiuscola, del coraggio e del sacrificio di chi si è battuto contro gli orrori del nazifascismo.
Il Memoriale è il frutto di un lavoro di due anni coordinato da Gad Lerner e Laura Gnocchi, che hanno incontrato personalmente partigiani, partigiane e staffette, ed è proprio "a tutti loro, senza distinzioni gerarchiche, che s’intende tributare l’omaggio della nazione” dice l’Anpi in una nota.

“Oggi più che mai - ha detto Ivan Pedretti durante la presentazione alla stampa del progetto - bisogna recuperare un rapporto intergenerazionale anche perché troppi rigurgiti fascisti e antidemocratici si stanno manifestando nel nostro paese. Attraverso queste memorie e queste esperienze dobbiamo arrivare alle nuove generazioni". "Il memoriale è un’importante ricostruzione delle lotte di queste persone che ci hanno regalato la democrazia”, ha concluso Pedretti, sottolineando come la Cgil abbia avuto un ruolo fondamentale nella battaglia della Resistenza.

Ieri sera, a poche ore dal lancio ufficiale, il Memoriale ha subito un tentativo di sabotaggio da parte di ignoti. Non facciamo fatica però a pensare che gli autori di questo vile gesto siano quelli che ancora oggi si schierano dalla parte sbagliata della storia. Fortunatamente la minaccia è stata tempestivamente sventata. Quello che da oggi troverete sul portale è un primo blocco di interviste, le altre seguiranno per il 2 giugno e il 25 luglio 2021.

DIPARTIMENTO
organizzazione

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

Ciao Tina, staffetta partigiana

Ci ha lasciati oggi Tina Costa. Classe 1925 e antifascista fin dalla nascita. Coraggiosa staffetta partigiana ha rischiato la propria vita per consegnare borse, aiuti e viveri ai combattenti della Linea Gotica. Tina ha portato avanti con straordinario impegno la sua militanza politica e…
→ Continua la lettura

Ciao Tina, staffetta partigiana