Abbiamo un piano per fermare la strage nelle Rsa e nelle case di riposo

Abbiamo un piano per fermare la strage nelle Rsa e nelle case di riposo

7 aprile

I Sindacati dei pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil hanno un piano dettagliato per fermare la strage nelle Rsa e nelle case di riposo e chiedono ai Ministri della Salute e del Lavoro, alle Regioni e ai Comuni di poterlo discutere urgentemente.

Nello specifico i Sindacati ritengono, tra le altre cose, che debba essere istituita una task force composta da medici, infermieri, esperti di igiene e psicologi per la gestione dell’emergenza nelle strutture, sia pubbliche che private, su tutto il territorio nazionale.
Inoltre devono essere messi in sicurezza i responsabili sanitari e organizzativi e tutti gli operatori; vanno effettuati tamponi a tutti gli utenti e operatori per individuare i contagiati, gli asintomatici e i negativi; le strutture devono essere periodicamente sanificate.
Molta attenzione viene infine riposta al problema della comunicazione tra ospiti e familiari.
I Sindacati chiedono infatti che si attivi servizio telefonico costante per fornire informazioni chiare, personalizzate, adeguate ed esaustive e che le strutture siano dotate su tutto il territorio nazionale di tecnologie multimediali per favorire il più possibile il contatto con la persona anziana.

Allegati

DIPARTIMENTO
socio sanitario

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Tre grandi assemblee per il prossimo 9 maggio a Padova, Roma e Napoli e una manifestazione nazionale il 1° giugno in piazza San Giovanni a Roma. I Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil annunciano l'avvio della mobilitazione dei pensionati per protestare contro la totale mancanza di attenzione nei …
→ Continua la lettura

Al via mobilitazione dei pensionati, il 1 giugno manifestazione a Roma

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi