1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Contenuti della pagina
 
 

Contenuto della pagina
 
 

I sindacati dei pensionati dicono no a ulteriori tagli alla spesa socio-sanitaria

 
 

La Conferenza delle Regioni è impegnata nella ricerca di una intesa per  individuare i capitoli di spesa sui quali operare i tagli previsti ai bilanci regionali dalle leggi di bilancio 2015 / 2017.  
Le Segreterie Nazionali  di Fnp Cisl  Spi Cgil e Uilp Uil ritengono che sarebbe inaccettabile che i tagli incidessero  sulla spesa sociale e sanitaria. I fondi che afferiscono al sociale, e soprattutto il Fondo sociale e quello per la non autosufficienza, sono infatti ancora largamente inadeguati a fronteggiare un fabbisogno in costante crescita, la spesa sanitaria ha già subito drastici ridimensionamenti rispetto a quanto previsto dal Patto per la salute e già ora non è in grado di reggere l’erogazione puntuale dei Livelli Essenziali di Assistenza appena varati.
Le Segreterie Nazionali dei Sindacati dei pensionati auspicano che i Presidenti delle Regioni prendano atto che ogni ipotesi di ulteriore taglio della spesa socio sanitaria avrebbe effetti dirompenti e quindi ritengono che si debbano prendere strade diverse. 

(Roma, 8 febbraio 2017)