Il governo non ci ascolta. E i pensionati tornano in piazza.

Il governo non ci ascolta. E i pensionati tornano in piazza.

11 dicembre

Dopo la grande manifestazione del 16 novembre al Circo Massimo i pensionati tornano in piazza per chiedere al governo delle risposte concrete su non autosufficienza, rivalutazione delle pensioni e 14esima.
Decine di presidi sono stati organizzati in questi giorni a livello territoriale in tutta Italia mentre per l'11, il 12, il 19 e il 20 dicembre i Sindacati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil si sono dati appuntamento davanti al Parlamento in occasione della discussione sulla legge di bilancio.

"Saremo in piazza oggi, domani, il 19 e il 20. Ci saremo anche da gennaio se non ci danno delle risposte", ha dichiarato il Segretario generale dello Spi-Cgil Ivan Pedretti.
"Continueremo la nostra lotta che sarà lunga ma è utile per tutto il paese. Perché avere una legge nazionale sulla non autosufficienza - aggiunge Pedretti - è utile a tutti, a chi sta male ma anche e soprattutto ai suoi familiari.
Vogliamo dare dignità alle pensioni, difendere il loro potere d'acquisto e riconoscere a chi ha lavorato 35-40 anni il diritto ad avere un reddito adeguato per la sua vita".
"Le nostre richieste - conclude il Segretario generale dello Spi-Cgil - sono responsabili e non così onerose. Arrivano da una parte della società che ha fatto crescere il paese facendolo diventare grande. E vorremmo evitare che adesso scivolasse indietro".

DIPARTIMENTO
organizzazione

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

L’Inps aveva ipotizzato che ad accedere alla pensione di cittadinanza sarebbero state 250 mila famiglie, il Ministro del lavoro Luigi Di Maio ne aveva annunciate 500 mila: non sarà così, saranno molte meno. I paletti per accedere all’integrazione sono molto più rigidi di quelli propagandati e sostan…
→ Continua la lettura

Pensione di cittadinanza: ecco perché la riceveranno in pochi

Ciao Tina, staffetta partigiana

Ci ha lasciati oggi Tina Costa. Classe 1925 e antifascista fin dalla nascita. Coraggiosa staffetta partigiana ha rischiato la propria vita per consegnare borse, aiuti e viveri ai combattenti della Linea Gotica. Tina ha portato avanti con straordinario impegno la sua militanza politica e…
→ Continua la lettura

Ciao Tina, staffetta partigiana